L'abitato di Gignese,è situato a 700 metri d'altitudine sul pendio che dal Mottarone degrada verso il Lago Maggiore. Il paese è posto tra due torrenti:la Fiumetta o Grisana a Nord e lo Scoccia o Erno a sud. La leggenda vuole formato il paese da tale Genesio Dotti, fuoriuscito genovese del XII secolo, il quale sarebbe approdato alla foce dell'Erno con la moglie e tre figlie. Qui la moglie sarebbe morta di stenti,e la residua famigliola avrebbe risalito il torrente fino al passo presso l'Agogna, fissandovi la dimora. Come ogni bella storia, anche questa si conclude con lieto fine:il matrimonio delle tre ragazze con tre baldi giovani di Vezzo e la nascita del paese. L'economia del passato era essenzialmente legata all'allevamento del bestiame, poichè l'altitudine e la posizione non consentono culture cerealicole sufficienti. Altra ricchezza del paese erano i boschi, successivamente sacrificati per formare i pascoli di nuovi alpeggi e solo ai nostri giorni ritornati a coprire col loro verde manto i dossi ormai inselvatichiti dalle felci. La profonda trasformazione operata dal turismo e l'accresciuto benessere ad esso conseguente hanno pressoché cancellato le tipologie arcaiche dell'architettura contadina, caratterizzata da costruzione basse, con portali in pietra. Più diffuse sono invece le costruzioni risalenti al sei-settecento.


Consigliamo Aziende Photo Gallery  Hotel Reservation  Consigliamo
       

Gignese  Nocco  Vezzo Museo dell'Ombrello  Mottarone 
       

Ricordi  Ricette  Team  Banda del Mottarone  Meteo
         

         
         
       
 
© dal 2000 Gignese.it Web by webmaster@gignese.it 
P.IVA -01375740030-
Tel. +39 348 2850041